venerdì 25 maggio 2018

Un aperitivo sfizioso ma leggero? Prova le zucchine fritte senza olio

Post in Collaborazione con Philips  

Stiamo vivendo quella fase dell’anno in cui chi non ha controllato l’alimentazione fino ad ora cerca di correre ai ripari prediligendo piatti preparati con condimenti e cotture che ne favoriscano la leggerezza, cercando di non assumere troppe calorie, che inevitabilmente si trasformerebbero in chili da combattere. Si avvicina quel momento che la maggior parte delle donne teme: l’istante in cui apre il cassetto dei costumi da bagno, li fissa con un misto di rassegnazione ed entusiasmo, ne afferra uno a caso e inizia a rimproverare se stessa per aver ordinato pizza e birra la sera prima, ancora prima di misurarlo e guardare la propria immagine riflessa. Ogni donna pensa che il suo specchio sia spietato e fin troppo sincero quando l’estate inizia a bussare alle finestre con una tiepida brezza e un tormentone che risuona dalla radio accesa.

Che fare per risolvere la situazione? Inutile nascondere la consapevolezza che seguire un’alimentazione sana sia il primo passo da compiere e il momento dell’aperitivo è uno tra quelli che viene messo maggiormente sotto accusa, a meno che non si decida di sgranocchiare del pinzimonio con un bicchiere d’acqua liscia, irremovibili nella propria scelta di tornare in forma in vista dell’estate. Oggi, però, vogliamo proporvi un aperitivo sfizioso e allo stesso tempo leggero, una frittura speciale che vede protagoniste le zucchine.

Vi abbiamo già raccontato delle caratteristiche e dei piccoli prodigi compiuti con la friggitrice ad aria Airfryer di Philips; dal post – recensione di qualche settimana fa è emerso chiaramente come con questo elettrodomestico sia possibile friggere utilizzando pochissimo olio, ottenendo un risultato paragonabile alla frittura tradizionale per bontà e croccantezza. Eletta la zucchina come ortaggio del nostro aperitivo, abbiamo immaginato quattro abbinamenti da preparare e servire in uno di quei momenti da condividere con chi si vuole bene, sorseggiando un drink e chiacchierando tra sorrisi e complicità.



Iniziate la preparazione proprio dalle zucchine, sceglietene almeno tre di media grandezza, se volete preparare un aperitivo per due persone. Lavatele e tagliatele in bastoncini, avendo cura che siano tutte della stessa dimensione, così da agevolare una cottura omogenea. Trasferitele in una ciotola e mescolatele con un cucchiaio di olio extravergine di oliva. Nel frattempo fate scaldare la friggitrice ad aria Airfryer a 200° per 10 minuti; estraete il cestello e trasferite al suo interno le zucchine.




Avviate la cottura mantenendo la temperatura di 200° per 8 minuti, dopo i primi 4 minuti mescolatele accuratamente e richiudete il cestello fino a cottura ultimata. Otterrete delle zucchine molto dorate e croccanti, (non vi lasciate intimorire dal colore, si tratta semplicemente della doratura delle stesse). Abbiate cura di tagliarle tutte della stessa grandezza e spessore, di modo che abbiano tutte una cottura omogenea. 



Trasferite le zucchine in un piatto, cospargetele di sale a piacere e iniziate a preparare le salse, scegliendo sempre ingredienti genuini e facili da combinare per gustosi abbinamenti.



La prima che vogliamo proporvi è una salsa yogurt alla barbabietola. Fate cuocere le barbabietole in abbondante acqua salata, mescolate due cucchiai dell’acqua, che avrà assunto un brillante colore fucsia, ad un barattolo di yogurt magro. Se lo ritenete necessario aggiungete il sale. Le barbabietole lesse che vi avanzano potete tagliarle in cubetti e condirle con olio, sale e succo di limone; sarà un piccolo concentrato di vitamine e antiossidanti da servire insieme alle nostre zucchine.



Quando abbiamo pensato che salse preparare per accompagnare la nostra portata principale, ci siamo concentrati non solo sugli accostamenti dei sapori, ma anche sull’aspetto cromatico, importantissimo per stimolare l’appetito. Così ci è venuto in mente che avremmo potuto preparare l’Hummus in due diverse varianti, sicuri che avrebbe conquistato grandi e bambini. Il primo è un Hummus di Ceci Neri, preparato nel più classico dei modi. Dopo aver tenuto i ceci a bagno una notte in acqua fredda con bicarbonato, si scolano, si sciacquano e si cuociono per 45 minuti in acqua bollente, si aggiunge il sale, si pestano e poi si mescolano con succo di limone, olio extravergine d’oliva e semi di cumino in polvere. Il secondo è un Hummus di Ceci Bianchi, cotti sempre in acqua bollente dopo una notte di ammollo in acqua e bicarbonato, arricchito con pomodori secchi tagliati in piccoli pezzetti.




La quarta opzione è un classico che arriva dalla tradizione greca: la Salsa Tzatzichi. Tagliate alla julienne i cetrioli crudi, dopo averli scolati bene, aggiungete l’aglio e la menta e mescolate accuratamente; completate con lo yogurt greco, il sale e un’abbondante macinata di pepe.



Servite le zucchine fritte insieme alle salse, sarà divertente e stimolante assaggiarle per scoprirne gli ingredienti, provando a indovinare quali varianti sono state immaginate per assecondare i gusti dei presenti. 

Prediligere una cottura come quella ottenuta con la friggitrice ad aria calda (che vi ricordo è possibile acquistare anche su Amazon)permette di friggere senza olio e di potersi sbizzarrire con preparazioni che accompagnano la pietanza principale. Il tempo impiegato per preparare le zucchine fritte è sufficiente per organizzare al meglio gli altri piatti o, se lo si preferisce, ci si può rilassare, in quanto questo piccolo elettrodomestico, una volta impostato, cuoce tutto da solo in totale sicurezza. Se volete scoprire altre ricette seguite le nostre storie su Instagram e attendete una settimana per leggere l’altra preparazione che vi racconteremo nel dettaglio.


Nessun commento:

Posta un commento