lunedì 4 luglio 2016

Linguine al Pomodoro con i Fagiolini per We Love Pasta

"I millennials amano la pasta": affermazione entusiasta e veritiera, che mi spinge, però, a specificare chi va identificato come millennials, prima che la mia vicina di casa ultra-ottantenne pensi che stia facendo riferimento a nuove forme di vita arrivate dallo spazio. I giovani tra i 15 e i 35 amano la regina del carboidrato, sono gli appartenenti alla Net Generation, i ragazzi del nuovo millennio a cui fieramente apparteniamo anche noi, che per poco non superiamo il suddetto limite d'età. É stata una ricerca Doxa commissionata da AIDEPI a mostrare come l'80% di loro consumi, almeno una volta al giorno, un buon piatto di pasta e ben il 25% anche due, a pranzo e cena. Gli intervistati sono stati 1000 ed è emerso che i pensieri legati al piatto simbolo della cucina italiana ruotano attorno al concetto di tradizione, improvvisazione, semplicità e convenienza economica. Tre aspetti apparentemente lontani che, invece, sono il segno di come il passato sia stato tramandato alle nuove generazioni in modo forte, portando con sé l'autenticità di piatti diventati icone del bel paese.

Tra le ricette del cuore ritroviamo, in rigoroso ordine di preferenza, la pasta al forno, la carbonara, gli spaghetti con le vongole, la pasta al pomodoro e basilico e le tagliatelle al ragù. Ne scrivo e sembra quasi di sentirne il profumo, sono tutti piatti che uniscono Italia del Nord e del Sud, senza distinzioni territoriali; sono protagonisti dei pranzi della domenica o delle cene informali con gli amici. Sono sicura che ognuno di noi ha almeno un ricordo legato ad una di queste ricette: chi la pasta al forno della nonna con l'uovo e chi quella con le verdure, la carbonara con il guanciale tagliato sottile o a tocchetti, la pasta al pomodoro con la cipolla o con l'aglio. Sono gli stessi intervistati ad ammettere che le porzioni dell'amata pasta oscillano tra i 100g e i 120g, decisamente più di quanto indicato dalle diete dei nutrizionisti. Sono anch'io una di quelle che ne mangia un po' di più bilanciando poi con lunghe passeggiate, entrambe abitudini che fanno bene all'umore e donano sorrisi e gioia.

La nostra generazione in cucina è stata definita "quella di Masterchef", quella dei giovani che da qualche anno sono bombardati dal mondo del food veicolato sui media e che si pensa sappiano, invece, cucinare poco o nulla. La realtà è che i millennials cucinano e lo fanno con il cuore, prediligendo gli ingredienti genuini della tradizione e ricordando i dettami famigliari per eseguire preparazioni a regola d'arte. Dopo le innumerevoli sperimentazioni culinarie si è tornati alle salde radici, quelle che rassicurano e scaldano l'anima. Per il 42% degli intervistati il cibo del futuro sarà lui, Lo Spaghetto al Pomodoro e Basilico e anche noi oggi vogliamo in qualche modo celebrarlo.

Dopo aver ascoltato i commenti riguardo i risultati della ricerca Doxa durante una piacevole mattinata trascorsa da Trippa Milano qualche settimana fa, abbiamo assaggiato la personale interpretazione dei piatti dello Chef Diego Rossi (ne parlo in modo formale, ma  sapete tutti che Trippa è un pezzetto del mio cuore) e oggi torniamo da voi con la nostra ricetta, liberamente ispirata a questo nuovo capitolo che vi ho appena raccontato di "We love Pasta", frutto della ricerca condotta. Le Linguine al Pomodoro con i Fagiolini sono il piatto che segna l'inizio dell'estate in Puglia, non c'è casa del Salento in cui non si mangino con un'abbondante grattugiata di cacioricotta e tanto profumatissimo basilico fresco. Li ho sempre preparati da sola, fin dai tempi del Liceo e oggi mangio con piacere quelli che cucina Pietro, decisamente più gustosi dei miei. Tentiamo il vostro palato lasciandovi la ricetta, perché l'estate è finalmente arrivata anche a Milano.

Linguine al Pomodoro con i Fagiolini

Pasta e Fagiolini WeLovePasta II


Ingredienti per 2 persone:

200g di Linguine di grano duro
100g di Fagiolini verdi lunghi (tipo Stringhe)
200g di Pomodoro San Marzano
1 Spicchio d'aglio
Olio extravergine d'oliva
Basilico Fresco
Sale

Fate bollire, in una grande pentola, abbondante acqua salata e aggiungete le linguine e i fagiolini, accuratamente lavati e privati delle estremità e di eventuali filamenti.

Nel frattempo schiacciate lo spicchio d'aglio e lasciatelo imbiondire in una padella con un filo d'olio extravergine d'oliva, aggiungete i pomodori San Marzano e fateli cuocere per 5 minuti.

Quando la pasta e i fagiolini saranno giunti quasi a perfetta cottura, trasferiteli nella padella con il pomodoro e mescolate mantecando delicatamente. Aggiungete il sale, se necessario.

Impiattate e servite le linguine con delle foglie di basilico appena colto, il piatto dovrà essere fresco e gustoso; potete dargli un tocco in più completando con una grattugiata di cacioricotta (conosciuta anche come ricotta salata).

Pasta e Fagiolini WeLovePasta I




Nessun commento:

Posta un commento