lunedì 10 novembre 2014

Risotto all zucca con Gruyère DOP

L'autunno è la stagione della zucca, non c'è altro ortaggio che mi venga in mente in modo tanto immediato (a tal proposito: li avete provati i bocconcini da "Aperitivo zucca e coppa" che abbiamo proposto qualche giorno fa?). Siamo soliti mangiarla soprattutto in preparazioni salate e la responsabilità è prevalentemente mia, i dolci li preferisco semplici senza aggiunta di quelli che ottusamente ritengo essere ingredienti da portate principali (dicasi la stessa cosa per il riso, ad esempio). Pietro si diletterebbe in lievitati e confetture, ma rischierebbe di mangiarseli da solo e per non correre il rischio desiste. Sa bene che il risotto alla zucca è e rimane uno dei miei preferiti, questa versione ritengo essere la più buona mai assaggiata fin ora. L'elemento distintivo sta nella cremosità, così come per il Risotto con gli Spinaci, ha preparato una crema da usare in cottura, un espediente perfetto per valorizzare la consistenza e il sapore.

I due formaggi con cui abbiamo stimolato la nostra fantasia e inevitabilmente anche il palato sono stati: l'Emmentaler DOP e il Gruyère DOP. Il primo caratterizzato dalla riconoscibilissima superficie con i buchi, diventato il formaggio svizzero per antonomasia, il secondo facilmente individuabile anche a distanza grazie al suo odore intenso, lo stesso che io definisco profumo di buono. L'aspetto è sicuramente uno degli elementi grazie ai quali si possono distinguere le due tipologie, prodotte in zone differenti della Svizzera: l'Emmetaler DOP nel Cantone di Berna e la Gruyère DOP nel Cantone di Friburgo. Superata l'analisi visiva quella olfattiva indirizza ancora di più verso l'individuazione dei due in una degustazione alla cieca, fino ad arrivare al gusto: delicato il primo e decisamente più intenso il secondo. 



É proprio tenendo conto di queste differenze che abbiamo abbinato i due formaggi ai risotti, preparati seguendo la stessa tecnica, ma esaltando materie prime diverse, dai sapori differenti pur essendo entrambi richiamo dell'Autunno.

Risotto alla Zucca con Gruyère DOP

Zucca Svizzera UNO

Ingredienti per 2 persone:

150 gr di Riso Carnaroli
250 gr di Zucca Delica
15 gr di Burro
15 gr di Parmigiano Reggiano
20 gr di Gruyere DOP grattugiato finemente
2 fettine sottili di Gruyere DOP
1/2 Cipolla
1/2 bicchiere di Vino bianco
Olio Extravergine d'Oliva
Acqua
Sale
Pulite la zucca togliendo la buccia e i semi, tagliatela a tocchetti. In una pentola portate ad ebollizione 2L  circa d’acqua e lessate zucca e cipolla per 20 minuti. Una volta cotte frullatele ottenendo una crema liquida con la quale preparerete il risotto.
In un'ampia casseruola fate scaldare un filo d’olio extravergine d'oliva e tostate il riso per un paio di minuti. Sfumate con il vino bianco e attendete che sia completamente evaporato.

Zucca Svizzera TRE

Continuate la preparazione versando lentamente il frullato di zucca, aspettando che il riso pian piano lo assorba completamente su fiamma medio/bassa. A metà cottura aggiungete il sale secondo i vostri gusti. Rabboccate, se necessario, il frullato di zucca fino a cottura ultimata.
Terminate con la mantecatura: versate il burro, il Parmigiano Reggiano e il Gruyèere DOP grattugiato, mantecate per un paio di minuti, fate infine riposare per un ulteriore minuto.
Impiattate guarnendo con una fettina sottile di Gruyere DOP.
Ci beviamo su il Grillo di Rocche della Sala






1 commento:

  1. Wow mi piace che abbiate usate due risotti per i due formaggi... devo dire che questo risotto con la zucca è favoloso e la cottura con la zucca è molto interessante, mai fatta! gnammy! bellissimo!

    RispondiElimina