giovedì 28 novembre 2013

La Pasticceria Besuschio di Abbiategrasso

Pochi chilometri da Milano, in una città che molti pensano sia una fermata della metro linea verde di Milano, Abbiategrasso è il luogo dove centosettant'anni fa è nata la PASTICCERIA BESUSCHIO, oggi punto di riferimento di preparazioni dolciarie d'eccellenza non solo per i lombardi. A capo di questa piccola grande realtà c'è Andrea Besuschio, quinta generazione di artigiani della pasticceria d'autore, è dal 1983 che dedica anima e cuore a questo lavoro, prima affiancando il papà e la zia Giuseppina, poi prendendo in mano l'attività per darle una nuova impronta, sempre nel pieno rispetto del passato e della tradizione. 

Pasticceria Besuschio-Abbiategrasso

Il capostipite dei pasticceri Besuschio è Ambrogio, nato nel 1819 e formatosi professionalmente a Milano, prima di rientrare ed avviare ufficialmente la Pasticceria che oggi conosciamo nella più piccola Abbiategrasso. Da allora tante cose sono cambiate, numerose decisioni sono state prese e a volte non è stato facile superare momenti storici difficili, come gli anni dei conflitti mondiali e la ripresa del dopoguerra.Ogni periodo ha visto il locale reinventarsi, da bar a tabaccheria, da ritrovo per gli artisti a pasticceria; in ogni circostanza fondamentale è stato lo sguardo al contesto, alle esigenze dei concittadini e dei clienti affezionati.

Il locale così come si presenta oggi è frutto dei cambiamenti della quarta e quinta generazione, quella di Andrea (che ci ha accolto) e del padre Attilio, da cui ha ereditato l'attività. Figura fondamentale, come spesso accade in questi casi, è la signora Antonia, moglie e madre, attenta e scrupolosa osservatrice che racconta di come i dettagli siano stati fondamentali tanto nell'arredo del locale quanto nelle preparazioni dei dolci. Varcando la soglia della pasticceria si cammina ancora sulle vecchie pietre che prima erano quelle della strada, gli ambienti sono stati ampliati nel pieno rispetto del passato, l'innovazione affianca la tradizione non solo nelle ricette dei dolci, ma anche nella struttura della pasticceria.



Il bancone è un tripudio di colori e profumi, dolci tradizionali abiatensi e reinterpretazioni di grandi classici d'oltralpe, un piccolo paradiso per gli amanti dei dolci e del buono. Grande attenzione è riservata al momento della colazione, ottimo il caffè e il cappuccino e per i più esigenti c'è il Besuschino, un caffè con crema di latte, panna e cioccolato puro, che va sorseggiato dopo avervi sciolto all'interno il cucchiaino di cioccolato fondente al 60%. 

Il Besuschino

Visitando il laboratorio non si può non restare affascinati dalle impastatrici, le stesse utilizzate dal papà di Andrea, sistemate ed adeguate ai nostri tempi, ma dall'affascinante aspetto retrò. Lo stesso si prova osservando il forno, imponente e regale, protagonista indiscusso di tutte le cotture, soprattutto quelle dei lievitati come il panettone, diventato ormai celebre per bontà ed unicità. Le materie prime sono di altissima qualità, è quanto di più importante per un risultato eccellente, lo sanno bene tutti i ragazzi che negli anni si sono succeduti nel laboratorio della famiglia Besuschio, così le farine arrivano da un piccolissimo mulino della zona, il cioccolato proviene da pregiate selezioni e le uova sono a chilometro quasi 0.


E' possibile approfondire tutti i dettagli della sotria di questa grande famiglia leggendo la pubblicazione "I Besuschio - Pasticceri dal 1845", un libro che celebra non solo la storia di Abbiategrasso, ma uno spaccato dell'Italia intera negli anni. Tante le foto, le illustrazioni e gli aneddoti legati ad un'arte che continua ad ammaliare tanti giovani e che permette di godere dei dolci più buoni. Come Andrea ama ripetere "Solo conoscendo ed approfondendo il proprio passato è possibile comprendere verso quale futuro si vuole andare" e questo libro racconta proprio tutto quello che c'è stato e strizza l'occhio a quello che sarà.

Pasticceria Besuschio
Piazza Marconi, 59
Abbiategrasso

Tel 0294966479

Nessun commento:

Posta un commento