mercoledì 25 settembre 2013

Roma e il fascino di un caffè in Piazza di Spagna

Ci sono angoli nelle nostre città che sembrano disegnati, atmosfere così surreali che si crede possano essere state concepite solo da un'artista, Piazza di Spagna a Roma è uno di questi luoghi, protagonista di  film famosissimi, di canzoni senza tempo e da sempre meta dei turisti alla ricerca della "dolce vita". E' proprio qui che sorge una delle famose boutique di Nespresso, un salotto nel centro della città che celebra un altro elemento caratteristico della nostra nazione: il caffè. Periodicamente l'azienda presenta nuove miscele, nuove capsule che racchiudono aromi suggestivi; ogni sorso richiama un ricordo, un paese, un dettaglio.

L'esperienza gustativa, questa volta, ha due nomi affascinanti: Kazaar (Limited Edition) particolarmente apprezzata dagli intenditori per il suo aroma intenso e cremoso e  Dharkan, dal carattere di vellutata delicatezza. Durante una piacevolissima serata nella capitale abbiamo potuto scoprire in anteprima le due miscele e godere dei piatti dello chef Luigi Taglienti (Ristorante Trussardi alla Scala di Milano) che con maestria li ha fatti diventare armoniosi ingredienti di alcune preparazioni, inaspettate e apprezzate da vip e giornalisti presenti alla serata.

Boutique Nespresso - Piazza di Spagna (Roma)

Il primo piatto degustato è stato una "Mozzarella e fegato grasso con fave di cacao e polvere di Kazaar", due grassi animali in contrasto, impreziositi dalle note gustative del caffè che richiamano il sapore del pepe nero. Nell'assaggio la morbidezza del foie gras viene avvolta dal sapore del cacao e del caffè, per esplodere nella freschezza dell'ottima mozzarella che fa da base al piatto. Il sapore che rimane più lungo sul palato è sicuramente il caffè, il suo aroma intenso da apprezzare anche nella delicata polvere. 

Il secondo piatto era, invece, un "Crumble aromatizzato con timo selvatico di Liguria, origano di Sicilia, polvere di capperi di Pantelleria, fave di tonka, noce moscata, polvere di cacao e polvere di Dharkan", un viaggio attraverso i sapori regionali, dal nord al sud Italia.

Chef Luigi Taglienti - Trussardi alla Scala (Milano)

Durante tutta la serata siamo stati accompagnati da innumerevoli suggestioni, non solo gastronomiche, ma anche visive e sonore: immagini, suoi, luci e colori hanno animato la location di Piazza di Spagna ed un'avvolgente voce ci ha cullato in letture e versi. Non c'è donna che non si sia innamorata almeno una volta ascoltandolo e non c'è uomo che non gli invidi quel timbro vocale così sensuale. Lui è l'attore e doppiatore Luca Ward, la sua voce quella prestata ad Eduardo Palomo di "Cuore Selvaggio" (chissà se sono l'unica a ricordarlo).

Lo chef Luigi Taglienti e l'attore Luca Ward
Vi lascio un po' di informazioni in più sui due Grand Cru in commercio da qualche settimana, renderanno ancora più intense le vostre pause caffè:        

Kazaar è ottenuto da una miscela innovativa, la cui intensità deriva principalmente dall’impiego di due varietà di Robusta provenienti da Brasile e Guatemala. Per ottenere la ricca intensità si è utilizzata una Robusta “Conillon” di alta qualità proveniente dal Brasile, mai usata prima in un Grand Cru, trattata come una varietà di Arabica. Per evitare potenziali note amare, è stato adottato un metodo più delicato per l’essiccazione, oltre a una tecnica di tostatura separata per non bruciare i chicchi. Investendo sul processo innovativo è stato scelto un nuovo metodo di macinatura per preservare la forza della miscela.

Dharkan offre, invece, note più vellutate grazie alla tostatura prolungata a bassa temperatura. Questa tecnica di tostatura rivela un carattere potente e seduttivo, è composto da chicchi di Arabica lavati provenienti dall’America Latina e dall’Asia.  

Sul Red Carpet di Nespresso

1 commento: