venerdì 24 maggio 2013

Nella cucina del Ristorante Cinese BON WEI

L'alta cucina cinese a Milano ha un nome su tutti: Bon Wei. Ristorante dallo charme inconfondibile, progettato dall'architetto Carlo Samarati che ha curato ogni dettaglio per di ricreare l'atmosfera elegante delle città orientali di Pechino e Shanghai. Luci soffuse che puntano sui tavoli, colori caldi e avvolgenti, decori raffinati e tanta cortesia e gentilezza da parte dei proprietari e delle ragazze in sala. E' bene allontanare ogni idea sulla cucina cinese che si è soliti mangiare nelle città italiane in ristoranti mediocri: qui non c'è traccia di involtini primavera o riso alla cantonese, nessun azzardo fusion o tradizione occidentalizzata; da Bon Wei solo ottimi piatti realizzati con materie prime di qualità, nel pieno rispetto della storia del paese in cui ne vanno ricercati i natali.

IMG_1435

Una cena durante la quale ci siamo potuti immergere nelle preparazioni ed abbiamo curiosato in cucina, come mai ci era capitato di fare in un ristorante orientale. Tutte le foto che accompagnano il post le ho scattate cercando di non arrecare disturbo durante il servizio pieno di una cucina come tante, con chef indaffarati, profumi e colori che mi hanno immersa in oriente per qualche minuto. Un Open Kitchen che ci ha permesso di carpire i segreti di una cucina avvolta il più delle volte nel mistero, ma che affascina e colpisce, soprattutto quando ci raccontano che ogni piatto è frutto di tradizioni millenarie, cura e passione.


IMG_1436

IMG_1430


La tradizione è viva nelle preparazioni, grande attenzione è riservata all'estetica ed ogni preparazione è talmente bella da aver paura di rompere l'incantesimo procedendo con l'assaggio. I metodi di cottura sono quelli che da sempre vengono seguiti scrupolosamente nelle famiglie cinesi.


IMG_1433

IMG_1423

IMG_1424

IMG_1426

Prima di accomodarci per gustare la cena, ci siamo tutti incantati davanti ad un artista, con un paio di piccoli attrezzi è riuscito a realizzare delle meravigliose sculture che da lì a poco, avevamo l'impressione, avrebbero preso vita.


IMG_1419

IMG_1416


Tra una foto e l'altra, abbiamo sorseggiato lo Champagne Bruno Paillard, a Milano la celebre maison può essere gustata in questo ristorante cinese insieme ad altri selezionatissimi vini e birre artigianali, anche gli accompagnamenti e gli abbinamenti sono accuratamente scelti e mai banali. Seduti a tavola abbiamo "aperto le danze della degustazione" con l'antipasto:  un Dim Sum di Ravioli di carne e di verdure alla griglia e al vapore.


IMG_0547

Il primo piatto è stato una Zuppa di Abalone, un mollusco pregiatissimo che fanno arrivare direttamente dalla Francia per poter servire questo piatto dal gusto delicatissimo.

IMG_0551

Per secondo è arrivata una selezione di più piatti: Anatra alla Pechinese sfilettata direttamente in sala (questo è uno dei pochissimi ristorante in cui la si può ordinare senza doverla necessariamente prenotare prima ed inoltre è tra le più buone che abbia mai mangiato, lo definirei un abbinamento di circostanze perfetto), Gamberoni Bon Wei, Rombo saltato con verdure.


IMG_0553

IMG_0567

Una sorta di "secondo secondo" fuori menu, viene servito solo da un mese ed ha già conquistato tutti gli avventori: il piccantissimo Shui Zhu di Manzo, accompagnato da riso e contorno di Fagiolini saltati Piccanti.

IMG_0570

Un tris di dolci prima di congedarci con un grande sorriso: Gelato Caramellato con mandorle, Polpette di riso e cocco, Polpette dolci fritte con sesamo.

IMG_0573

Bon-Wei Chinese Restaurant

20154 Milano (MI)

Via Castelvetro, 16/18
Tel. 02.341308



3 commenti:

  1. brav !!! bel post, mi hai fatto venir voglia

    RispondiElimina
  2. Penso che lunedì sera, se aperto, andrò a cena qui. Molto molto interessante!

    RispondiElimina
  3. Non so se è partito il precedente commento…comunque…questo ristorante cinese con open kitchen sembra davvero bello e interessante…mangiare davvero cinese non è assolutamente facile…se lunedì è aperto penso che andrò a cena lì!

    RispondiElimina