martedì 19 febbraio 2013

Tutti pazzi per i deal


Oggi vi recensisco uno dei sistemi di acquisto on line più amati ed odiati negli ultimi anni: Groupon. Il sistema dei deal ha conquistato un po’ tutti, dopo il primo periodo di scetticismo il popolo dei “naviganti” ha compreso quanto fosse conveniente acquistare un servizio (e con il tempo anche oggetti) a prezzo scontatissimo. Si spazia dal mondo beauty a quello della ristorazione, dalle visite mediche alle attività sportive, nessun aspetto della quotidianità è trascurato. Confrontandomi con amici, conoscenti e leggendo le recensioni on line ho riscontrato di non esser stata l’unica sedotta e poi delusa da Groupon, così parlando con alcuni dipendenti dell’azienda non ho fatto mistero dei miei dubbi riguardo l'efficenza del servizio.

In passato ero caduta anch’io nel tunnel dell’acquisto compulsivo di deal, riscontrando solo poche volte (sarà stata sfortuna) una vera convenienza unita alla qualità. Il problema in realtà non ha mai riguardo il sito in quanto tale, anzi la semplicità di utilizzo e l’intuitività dei passaggi lo rende apprezzabile, ma piuttosto l’approccio di ristoratori, estetiste, parrucchieri, medici, etc  con il consumatore finale. Ci siamo ritrovati a cenare in zone “ghettizzate” per i clienti di Groupon, a non poter usufruire di strutture sportive perchè “l’offerta è fruibile solo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 15, non l’ha letto?” senza che vi fosse indicazione sulle condizioni d’acquisto (E be’ sì..se l’avessi letto avrei preso ferie per venire a giocare a tennis!) e potrei continuare elencando le pessime condizioni igieniche di alcuni centri benessere o la scortesia di molti al momento della prenotazione. Ecco, di tutto questo ho raccontato al nostro interlocutore Groupon convinta che, come succede purtroppo nella maggior parte dei casi quando faccio presente in chiave costruttiva quello che non va secondo il mio punto di vista, non avrei ricevuto risposta. E’ seguita, invece, la sorpresa di una risposta cortese, professionale e propositiva.

Sono stata ringraziata per i pareri, mi è stato raccomandato di far sempre presente al servizio clienti ogni episodio non conforme alle condizioni di vendita. Ho deciso così di riprovare con l'acquisto. Ho tenuto d’occhio la newsletter con le offerte per alcuni mesi e nel frattempo ho riflettuto sul fatto che il sito in sé non ha mai peccato di inefficienza: il denaro mi è stato riaccreditato sempre con puntualità quando ho fatto valere il diritto di recesso (vedi campi da tennis), al servizio clienti non ho mai trovato nessuno scortese o scostante, le email sono arrivate tempestivamente. Pensandoci bene ciò che davvero non ha funzionato ogni volta è stato l’approccio del terzo, non entro nel merito di quali possano essere le motivazioni, probabilmente ci sono dinamiche tra azienda e strutture che il consumatore ignora, certo è che, come nel più banale dei finali, chi ci rimette è sempre il consumatore.

Sushi da asporto Mami Cafè

Tra le diverse esperienze positive ricordo le cene in ristoranti giapponesi ed etnici, così anche con il buono abbiamo deciso di provare insieme ad alcuni amici un sushi che non conoscevamo. La scelta è ricaduta sull’offerta per Sushi d’Asporto da Mami Cafè.

Tutto è andato secondo le più rosee aspettative: acquisto del deal perfetto (questo come già detto non è mai stato un problema), email arrivata e dopo qualche settimana finalmente l’occasione per usufruirne. Chiamo il Mami Cafè e prenoto, comunicando il codice e il cognome, Sushi da asporto per sei per la sera.  Ritirato tutto con puntualità, i pezzi erano divisi in vaschette separate, nei sacchetti bacchette, tovaglioli e salsa di soia delicatamente disposti. Sulla qualità di pesce e riso ho raccolto il commento degli amici: nessuna variante particolare, ma davvero buono “il classico”. 

Parere positivo, abbiamo acquistato sushi per sei del valore di 210E ad un quarto circa, il servizio è stato cortese e nulla di quanto indicato nella descrizione di vendita è stato disatteso. Sono state anche altre le esperienze positive e ne faccio tesoro, così come di quelle negative, alla base di un buon acquisto c’è sempre necessità di una fase critica e aver trovato ascolto e disponibilità da parte del team non può che essere una nota di merito per Groupon.

1 commento:

  1. io non ho mai provato ad acquistare un pacchetto su groupon e simili, perchè un paio di volte c'era stato regalato un pacchetto per un weekend o per una giornata in qualche posto, ma ogni volta che provavamo a chiamare era già tutto occupato per mesi e nel frattempo il nostro buono sarebbe scaduto.
    come dici tu il problema non mi sembra il sito che come nel tuo caso ha subito reso i soldi e sono stati gentili, quanto il terzo.
    a volte mi viene da riguardare il sito in cerca di qualcosa di interessante, ma ancora non ho avuto il coraggio di riprovarci.

    RispondiElimina