venerdì 24 agosto 2012

L'orto nel piatto: la menta incontra la ricotta

Il nostro rapporto con la menta è di amore ed odio, la salva dalla decisione di essere sradicata dall'orto solo il profumo e la sua bontà. E' una di quelle piante aromatiche che attirano una quantità notevole di insetti e funghi parassiti, infestatori anche per le altre piante. All'inizio pensavo che l'incapacità di coltivarla in modo sano fosse solo mia, poi confronti e ricerche sul web mi hanno un po' rassicurata. Ora la soluzione è una soltanto: isolarla. E' in un vaso sola soletta lontana dalle altre, riceve sempre adeguate cure, ma guai ad avvicinarle la salvia, ad esempio.


Molto utilizzata in cucina soprattutto in preparazioni fredde, è anche particolarmente efficace come digestivo, antisettico ed antispasmodico. C'è un decotto a base di menta e basilico che ricordo mi veniva spruzzato addosso da zia quando ero piccola, ottimo repellente contro le zanzare. Non necessitava di certificazione: Bio 100% con garanzia assoluta. Ora di prodotti specificatamente preposti a debellare le fastidiose zanzare ce ne sono innumerevoli, tra cui quelli della VAPE. Voglio parlarvi della novità che questa azienda ha proposto per l'estate: una "Guida al Vaperitivo Perfetto".


Ve ne parlo con immenso piacere perché a suggerire i posti più cool in Italia dove poter sorseggiare un buon drink ci ha pensato Raffaella Amoroso, bravissima blogger di The coloured Sauce. La guida oltre al formato tascabile da ritirare presso locali selezionati è scaricabile on line gratuitamente dal sito VAPE. Recandovi agli indirizzi indicati avrete la certezza di poter tenere lontane le zanzare senza decotti di menta e basilico!

Ed eccoci alla Terza ricetta elaborata per il Contest di Atmosfera Italiana, delle Linguine Integrali con melanzane, mentuccia e ricotta, sapori e profumi estivi in una portata finger food.


Ingredienti per 2 persone:

1 melanzana media
100gr ricotta 
mentuccia
olio evo
sale & pepe
aglio


Ricavate con un pelapatate 4 strisce di buccia dalla melanzana, lasciando così la superficie della melanzana a strisce bianche e nere alternate. Dalla buccia tagliata formate delle striscioline sottili, friggetele per pochi secondi in olio evo e posatele su carta assorbente.

Tagliate la melanzana a piccoli cubetti e saltatela per 15-20 minuti con olio evo ed aglio in una padella antiaderente. Aggiungete un po' d'acqua e fatela evaporare; salate e pepate a piacere.

Mescolate la ricotta con un cucchiaio d'olio evo, un trito di mentuccia ed un pizzico di sale, fatela riposare 5 minuti in freezer perché si compatti.

Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, stando molto attenti alla cottura. Scolatela tenendo un po' d'acqua di cottura e conditela con dell'ottimo olio evo a crudo.

Create dei piccoli nidi aiutandovi con una forchetta ed un cucchiaio. Ponete il nido sull'accessorio finger food, guarnite il centro del nido con un ciuffo di ricotta alla mentuccia aiutandovi con una sac a poche, e guarnite con i cubetti di melanzana, le striscioline ed una fogliolina di mentuccia.

Ci beviamo su un Trebbiano d'Abruzzo di Emidio Pepe


E ci ascoltiamo i Calibro 35 con Uh Ah Brr


1 commento:

  1. Ciao Francesca e Pietro piacere di conoscervi, il vostro blog è bellissimo e voi siete bravissimi. Mi piace molto il primo che avete preparato, vi faccio i complimenti e vi invito a passare dal nostro blog, a presto

    RispondiElimina