giovedì 28 giugno 2012

"Verso la tolleranza" con Irene Binaghi attraverso nuove frontiere culinarie


Irene è una di quelle persone con cui non servono troppe parole, ci siamo conosciute la scorsa estate e dopo cinque minuti pensavo di conoscerla da sempre. Dicono si chiami empatia e quando mi capita penso sempre sia un grande dono da custodire con cura.



Irene è una blogger, una super food blogger, una donna che ha affrontato l’arrivo delle intolleranze alimentari reinventando la sua cucina, sperimentando nuovi ingredienti (a volte sconosciuti ai più) e facendo scelte importanti, forse estreme agli occhi di chi non si è trovato nella sua situazione, ma sempre consapevoli e cariche di entusiasmo. Il suo blog www.cucinasenzasenza.com è uno scrigno di ricette gustose, interessanti e nate da una storia, tutte elaborate per una cucina che sia naturale, senza latticini, zucchero, lieviti, grano, uova e carne. Dopo la pubblicazione del primo libro “Intolleranze Zero!”-Tecniche Nuove 2008 scritto con il coinvolgimento del Dott. Pincini (gastroenterologo del Fatebenefratelli) è arrivato anche il secondo.

Sono stata alla presentazione di “Verso latolleranza” -Malvarosa Edizioni 2012, scritto a 6 mani, tutto al femminile. Irene ha curato la parte narrativa di questo libro che raccoglie le ricette “di famiglia”, quelle elaborate da una mamma (Cristina Insaghi) per sua figlia (Valeria Pincini) che già a pochi mesi dalla nascita ha manifestato gravi intolleranze alimentari. E’ un libro “delicato”, un racconto di famiglia che condivide con il lettore le piccole grandi storie quotidiane di chi deve far capire ad una bambina poi adolescente che un’alimentazione vista superficialmente come “diversa” può diventare una grande risorsa. 



Ho letto gran parte delle ricette presenti nel libro, di solito “piego l’orecchia alla pagina” per segnare quelle che ho intenzione di rifare, questa volta la scelta è semplice: voglio provarle tutte, voglio entrare senza pregiudizi in una logica alimentare diversa dalla mia, dalla nostra.

Vi lascio una foto della prima presentazione del libro che si è tenuta in Cucinoteca (se non conoscete la location sbirciate il sito, ne vale la pena) così da farvi immaginare quanto bella fosse l’atmosfera che abbiamo vissuto.



Si è iniziato sgranando piselli freschi, ebbene sì. Cristina e Irene ci raccontavano del libro e noi eravamo immersi nella loro cucina, avevamo le mani “in pasta”. 

A quella presentazione ne sono seguite altre, ho cercato di essere presente a tutte, ascoltare le autrici ed assaggiare le loro preparazioni è sempre un'occasione da non lasciarsi scappare. 



L'ultima si è tenuta qualche giorno fa all'Hotel The Hub, tutti incantati a capirne di più su una cucina che "tollera le intolleranze alimentari" assaggiando i piatti che Irene con lo Chef di casa Mesiti avevano preparato per l'occasione. Protagonista dei piatti il riso integrale di Riserva San Massimo. Ad accompagnare i piatti una birra, una Signora Birra: La ELAV del Birrificio Indipendente di Comun Nuovo (BG); vi consigliamo di visitare il sito per tutti gli appuntamenti.



Sento davvero di dover ringraziare le autrici di questo libro, è un dono che hanno fatto a tutti quello di condividere un aspetto così importante della loro vita, un aiuto a raggiungere la tolleranza, anche a tavola. 




Tutte le foto della serata le potete trovare sulla nostra PAGINA FACEBOOK

4 commenti:

  1. e quella mano li è la mia! :P
    Irene è dolcissima!

    RispondiElimina
  2. Cercherò sicuramente il libro, io non ho intolleranze, ma devo cercare di cucinare in maniera leggera e credo che questa lettura possa essere utilissima anche per me....grazie per avercela segnalata....adesso vado anche a vedere il blog...ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mila, sono certa che ti innamorerai anche tu di Irene! :*

      Elimina
  3. Ciao Francesca, Grazie per questo bellissimo post. Mi considero fortunata ad aver incontrato te e Pietro. Spero esca presto un Singer Book così potrò ricambiare con una recensione senza-senza. Un abbraccio forte. ib

    RispondiElimina