lunedì 21 maggio 2012

#xtuttiigusti e i sapori del Piemonte


Maggio è ufficialmente il mese dedicato al Piemonte: prima #LangheRoero2012, ora gli eventi di #xtuttiigusti che celebrano questa meravigliosa regione. Ammetto che prima delle ultime due settimane conoscevo solo “i fondamentali” di questa variegata cucina e avevo approfondito le nozioni soprattutto riguardo il vino.


Aver conosciuto, in occasione della cooking class e della cena organizzata al Ristorante Il Canneto dell’Hotel Sheraton Malpensa, chef e produttori che amano visceralmente la loro terra ci ha permesso di percepire anche l’anima dei singoli piatti assaggiati. Passiamo ai protagonisti della giornata. Iniziamo con gli chef che si sono alternati nelle lezioni di cucina durante il pomeriggio.

Juri Chiotti, chef insieme a Diego Rossi del ristorante di Cuneo Delle Antiche Contrade. Vi abbiamo già parlato di questo talentuoso e giovanissimo ragazzo nel racconto del nostro pranzo di Pasqua. Ha voluto condividere con noi la sua grandissima passione per le erbe spontanee, che raccoglie e utilizza come ingrediente principale di molti suoi piatti.




A seguire Agata Marchesotti dell’Agriturismo Valle Nostra in Val Borbera ci ha parlato del formaggio Montebore (Presidio Slow Food), prodotto rarissimo che si ottiene dal latte di pecore  nutrite con timo, mentuccia, radicchio, erica, cardo e acetosella.


Ad accompagnarla lo Chef Fabrizio Rebollini che ha preparato spiegando nel dettaglio ogni passaggio dei deliziosi Ravioli di Mollana su un letto di funghetti freschi.


Abbiamo assistito alla realizzazione dei Ravioli del Plin (durante #LangheRoero2012 ne abbiamo mangiati talmente tanti che sembravamo colti ormi da una vera e propria dipendenza) preparati dallo stellato Chef Luca Zecchin del Ristorante Guido da Costigliole del Relais San Maurizio, un’abilità che temo non riusciremo ad eguagliare…in compenso siamo stati bravissimi a mangiarli tutti, con le mani ovviamente.


Hanno chiuso la sessione pomeridiana della cooking class lo Chef Walter Ferretto de Il Cascinale Nuovo & il Bistellato Chef Marco Sacco del Ristorante il PiccoloLago. Questi i loro meravigliosi piatti.


La giornata è proseguita con la cena a otto mani, questo quello che abbiamo gustato.

Il meglio delle Valli Occitane (Juri Chiotti)

Agnolotti del Plin (Luca Zecchin)

Sottofiletto di vitella piemontese: la grande trasformazione con 
intingolo di erbe aromatiche e pomodori conditi (Walter Ferretto)

Assiette di delicatezze dolci piemontesi (Marco Sacco)

Chiedo scusa per la qualità delle foto, ma durante la cena ho preferito usare lo smartphone per non disturbare :)
Ad accompagnare tutte le portate ed impreziosire l’aperitivo che ha aperto la cena i prodotti dell’Azienda La Granda, i salumi della Corte di Brignano, le conserve dell’Azienda Mariangela Prunotto, il Gavi di Villa Sparina, i vini di Terre da Vino.


Anche in quest’occasione abbiamo arricchito le nostre conoscenze enogastronomiche in presa diretta e non possiamo che ringraziare Carlo Vischi e il paziente staff dello chef Enrico Fiorentini, senza la cui pazienza ed organizzazione tutto ciò non sarebbe  stato possibile! Alla prossima!



Il racconto diretto del pomeriggio in cucina lo trovate su Storify QUI (Se non conoscete questo nuovo strumento social, vi consiglio di esplorarlo)


3 commenti: