mercoledì 30 novembre 2011

CARAMELLE AL PROSCIUTTO E RICOTTA POCO FOTOGENICA


A.M. ci scrive scherzando: "Se Pietro riuscisse a fare un dolce con il Prosciutto Cotto diventerebbe un idolo per me". Noi lo leggiamo con tono di goliardica sfida e ai limiti dell’assurdo iniziamo a fantasticare.  Non vi nascondiamo che per un attimo abbiamo realmente pensato di poter realizzare un dolce/prosciutto, ma abbandonata l’idea di caramellarlo ci siamo dedicati direttamente … alle caramelle!

Piccole, deliziose e divertenti da realizzare: sono ripiene di prosciutto cotto e funghi porcini, dal profumo che immerge immediatamente in una calda atmosfera casalinga, magari di una sera di dicembre in prossimità delle feste natalizie. Ideali come primo piatto o piatto unico (soprattutto se prediligete le porzioni luculliane come le nostre), possono essere condite con un filo l’olio, con del burro (meglio se fatto da voi) o…con ricotta e rosmarino, ma in questo caso sentiamo di dovervi dare un consiglio: non le fotografate.

Le abbiamo condite proprio così ed erano davvero ottime. Il dramma si è consumato quando ho iniziato a fotografare il piatto…non c’è stato verso: nessuna foto degna della bontà del piatto. So di non essere un talento nella fotografia ed ora ho scoperto di avere seri problemi nei “ritratti di ricotta”. Con quel briciolo di pudore che mi è rimasto, la foto della caramella condita l’ho inserita solo sulla pagina FaceBook, ben nascosta, e ci potete arrivare cliccando  QUI o alla fine del post. 

Deliziate la vostra fantasia con la caramella in versione nature, è molto più appetitosa! A presto, Francesca :)



Ingredienti  2 persone:

150g di farina 00
1 uovo + 1 tuorlo
150g di porcini
150g di prosciutto cotto (il nostro Ferrarini)
250g di ricotta vaccina
Parmigiano grattugiato
Rosmarino
1 spicchio d’aglio
Vino bianco
Sale

Ponete su un tavoliere la farina ed un pizzico di sale a fontana, inseriteci le uova al centro ed iniziate a lavorare l’impasto. Continuate a lavorare energicamente l’impasto fino a quando non otterrete una palla liscia ed omogenea.

In una padella, scaldate un filo d’olio EVO con uno spicchio d’aglio e fateci cuocere i porcini tagliati a cubetti ed un rametto di rosmarino per 4-5 minuti a fiamma media. Sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco e salate.

Quando i porcini saranno tiepidi, tritateli grossolanamente assieme a 100g di prosciutto cotto tagliato a cubetti, un cucchiaio di ricotta ed una spolverata di parmigiano. Il composto sarà il ripieno delle caramelle.



Stendete la pasta in sfoglie sottili e componete le caramelle seguendo i passaggi in foto, molto più semplice osservare che leggere un nostra strampalata descrizione.


... e per finire...



Fate cuocere le caramelle in abbondante acqua bollente e salata.
Utilizzate un mestolo di acqua di cottura per ammorbidire e diluire la ricotta in una padella bassa ed aggiungeteci i restanti 50g di  prosciutto tagliato a piccoli cubetti e il rosmarino.

Una volta cotte le caramelle, fate un veloce passaggio nella padella con il condimento ed impiattate. 

E per chi ha avuto il buon gusto di non cliccare su, può beccarsi la foto anche qui:

  
 Ci beviamo su, per dimenticare la foto, il Bruciato 2008 di Tenuta Guado al Tasso.








12 commenti:

  1. Pietro l'altro è onorato per l'apprezzamento del pezzo! :) BuonaSerata, Carissimo!

    RispondiElimina
  2. Che delizie queste caramelle!Sono da provare! Ciao

    RispondiElimina
  3. mi era capitato di vedere le caramelle di pasta ma con altro ripieno ... bellissime :-)

    RispondiElimina
  4. Che carini, mi sa di un piatto simpatico per bambini, da fare proprio con loro!!

    RispondiElimina
  5. Foto bella o no (tra l'altro a me la foto piace se mi fa venire l'acquolina e quella si, me la faceva venire) queste caramelle son deliziose. baci ragazzi!!!!

    RispondiElimina
  6. buone le caramelle....! adooooro la pasta fatta in casa

    RispondiElimina
  7. Mi piacciono queste caramelle, e mi piace anche la foto perché è vera, e fa venire fame ;-)

    RispondiElimina
  8. Che meravigliosa bontà! Da provare assolutamente! Anzi da mangiare assolutamente! Grazie per essere passata, mi sono unita ai tuoi sostenitori!

    RispondiElimina