mercoledì 4 maggio 2011

I SUSHI ROLLS DEL SALUMIERE

Quella che stiamo per illustrarvi è la prima "chiccheria": ossia minimo sforzo per il massimo risultato.

Come si è potuto capire dai post precedenti lo scettro in cucina lo detiene Pietro, che ha saputo conquistarmi con spaghetti Latini ai moscardini e che quotidianamente mi “fidelizza” con succulente leccornie, condannandomi ad interminabili ore di running e digiuni forzati in sua assenza.
Per lui cucinare è passione costante , per me raro impeto da cogliere al volo
Ci sono, però, piatti di cui mi si riconoscono i natali e in cui ho sempre voglia di cimentarmi, queste sono le “chiccherie” (Francesca, Chicca, chiccherie un po’ “scic”,”sciccherie”! ): portate dove posso sbizzarrirmi con la creatività senza aver l’ansia di controllare la tempistica del forno, di girare sempre nello stesso verso, alla stessa velocità e via dicendo. La ricettina di oggi è una di quelle!
.
In meno di 20min si possono realizzare questi mini sushi rolls per servire degli evergreen dei prodotti tipici della gastronomia italiana, con alcune varianti nei sapori. 




Ingredienti:

4 fette di mortadella spesse 1,5 mm
180 gr. di crescenza
Semi di finocchietto
Pepe nero macinato
Sale nero di Cipro
Semi di zucca sgusciati
5 quadrati di pane bianco da tramezzini
1 avocado

Mettete la crescenza in una ciotola e lavoratela con la frusta fino a renderla soffice, dividete il composto in due ciotoline  e unite mescolando ad uno i semi di finocchietto e all’altro il pepe nero.

Tagliate le fette di mortadella in strisce larghe 3 cm e arrotolatele cercando di creare cilindri con diametro di circa 2cm. Riempite i cilindri ottenuti con i due composti, aiutandovi con una sac a poche. Disponeteli su un piatto e spolverizzateli con il sale nero. Infine lasciate cadere sul piatto i semi di zucca.

Per accompagnare dignitosamente i sushi rolls abbrustolite su una padella antiaderente le fette di pane bianco da tramezzini, tagliate in triangoli e disponetele accanto ai salumi, come nei classici taglieri . L’aggiunta dell’avocado tagliato a fette è stata utile per riportare ad un “sapore neutro” le papille gustative tra l’assaggio della crescenza al pepe nero e quella al finocchietto.

Sottofondo MARTA SUI TUBI - Lauto Ritratto



9 commenti:

  1. ... ma tu guarda che meraviglie si scoprono in rete! Complimenti per questa "chicca" di blog!!!!! Grazie anche per la splendida ricetta! Un bacione!

    RispondiElimina
  2. mmmmhhcheeebbbuoooni.. validissimi anche per un aperitivo!!! :)

    RispondiElimina
  3. ..il pane e mortadella è impareggiabile, anche come finger food! =)

    RispondiElimina
  4. Ma questa ricetta è fenomenale..la mortadella!!! adoro!

    RispondiElimina
  5. Ciao!!! Allora com'è venuta la pasta??? ;-D

    RispondiElimina
  6. ..non ho fatto neanche in tempo a impiattare: avevo famissima! Ho aggiunto i capperi e la pasta era Misura, non avevo quella integrale Gragnano, ahimè! ;)
    Sei stata provvidenziale! =)
    Francesca

    RispondiElimina
  7. Una vera chiccheria, questi sushi. Magari sostituisco la mortadella con del tonno o salmone e copio! Sereno fine settimana e un abbraccio :)

    RispondiElimina
  8. Grazie Michela! =)
    Buon fine settimana anche a te!

    RispondiElimina
  9. Bello!!! un blog affascinante, leggero e istruttivo!! non posso far altro che unirmi ai vostri numerosi lettori!! ciao!! Marina

    RispondiElimina