martedì 26 aprile 2011

La PAELLA del Singer Chef

Dopo aver trascorso alcuni giorni in Spagna, la scorsa estate, siamo tornati carichi di nuovi stimoli e idee culinarie. Ci siamo così cimentati nella creazione della nostra personalissima Paella, mantenendone le caratteristiche basilari, ma apportando alcune modifiche legate ai nostri gusti.

La meticolosa preparazione di questa portata  è di Pietro, che con passione e pazienza segue gli istanti della cottura di ogni singolo chicco di riso e si accerta che nessuno si avvicini alla paellera sui fornelli per sottrarre furtivamente anche solo una cozza...quando si cucina la paella il profumo inebria ogni stanza e si rischia di perdere la ragione!

Paella del SingerFood
Ingredienti per 4 persone "buongustaie":

300 gr di riso Uncle Ben’s a chicco lungo
2 salsicce
3 coscette di pollo
300 gr di cozze
2 calamari
300 gr di gamberi
4 scampi
150 gr di piselli
2 peperoni
100 ml di vino bianco
500 ml di brodo
1cipolla
1 spicchio d’aglio
1 bustina di zafferano

Sbollentate i piselli per 5 minuti e teneteli da parte. Fate arrostire i peperoni su una griglia quindi spellateli, tagliateli a listarelle o a cubetti e mettete da parte anche questi.
In una grossa wok ( o in una padella grande antiaderente) fate appassire la cipolla tritata in qualche cucchiaio di olio extravergine d’oliva. Aggiungete i fuselli di pollo e fateli rosolare una decina di minuti sfumando a metà cottura con la metà del vino bianco.Sollevate i fusi di pollo e teneteli da parte.
Nella stessa wok in cui avete cotto in precedenza il pollo, aggiungete la salsiccia sbriciolata e fate cuocere per 5 minuti sfumando le carni con il resto del vino.
Nel frattempo eliminate la pelle dal pollo e tagliate la carne a pezzettini, quindi aggiungetela nella wok con la salsiccia.Aggiungete i piselli e i peperoni, mescolate il tutto e salate a piacimento.
Nel frattempo pulite i calamari e sgusciate i gamberi.
In una padella a parte fate soffriggere uno spicchio d’aglio nell’olio, toglietelo e aggiungete i calamari tagliati ad anelli. Aggiungete i gamberi sgusciati, controllate la quantità del sale e fate cuocere gamberi e calamari per un altro paio di minuti.

Preparate il brodo ( si consiglia ovviamente di farlo da sè ) e sciogliete al suo interno una bustina di zafferano.
A questo punto..si assembla.
In una paellera (potete anche adattare una padella antiaderente con i bordi bassi) trasferite la carne con le verdure e il pesce con i loro sughi di cottura e mescolate il tutto.
Aggiungete il riso e coprite a filo con il brodo bollente in cui è disciolto lo zafferano.
Disponete gli scampi a croce sulla paella e le cozze intorno ( sbizzarritevi con la fantasia! ), coprite con della carta stagnola e fate cuocere a fuoco lento per 20/30min ( controllate spesso la cottura) e comunque fino a quando il riso non sarà cotto e il brodo assorbito, eventualmente aggiungete altro brodo.Consigliamo di servirla calda.

Raccomandazione fondamentale: non mescolate.

Sottofondo per immergersi nella "nostra" Spagna: JULIETA VENEGAS .





7 commenti:

  1. Anche a noi è successo lo stesso dopo un viaggio in Spagna. Complimenti, prenderemo molti spunti

    RispondiElimina
  2. Complimenti reciproci! ;)
    Buon week end!

    RispondiElimina
  3. La paella l'ho fatta anch'io! Cercatela tra i miei post e ditemi cosa ne pensate ;-) La vostra è superinvitante!

    RispondiElimina
  4. un ottima paella mi piace tantissimo te la copio perchè mi hai messo su una voglia ^__^
    hai precisato che non va mescolata ..! quindi allora la cottura deve essere a fuoco normale e la devo coprire con il brodo..? non attacca alla padella? voglio fare anche io cosi...
    by da lia

    RispondiElimina
  5. Ciao! Ho seguito i suggerimenti che mi hanno dato a Madrid ed il risultato è stato ottimo. La cottura del riso è per assorbimento dei liquidi bollenti, quindi meglio tenere una fiamma media ed attendere che il riso assorba tutto senza smuoverlo o mescolarlo. Tieni tutto sotto controllo per fare in modo che il riso a contatto con la padella diventi croccante, ma che non bruci. Dai che sono sicuro verrà bene anche a te! In bocca al lupo.
    P.

    RispondiElimina
  6. ho deciso, lunedì sera la faccio...

    RispondiElimina